SERRE BIOCLIMATICHE
La serra bioclimatica può definirsi tale quando è esposta a Sud, garantendo così il massimo apporto di calore nel periodo invernale. Le esposizioni Nord, Est e Ovest infatti, interessate per un tempo limitato dai raggi solari, non portano in inverno all'accumulo termico che oggi la normativa richiede ed incentiva.
Anche il tetto, così come la facciata verticale, dovrà essere in vetro tale da permettere il massimo irraggiamento solare. Per le facciate esposte a Est e Ovest è necessario evitare la dispersione termica durante i mesi più freddi.
La serra bioclimatica non deve prevedere sistemi di ombreggiamento fissi, ma bensì una schermatura mobile e removibile in modo da permettere di dosare l'immissione di radiazione solare ed evitare il surriscaldamento durante il periodo estivo nei locali adiacenti.